Descrizione

Costruita nel 1656, la Cappella di San Rocco conserva al suo interno una statua lignea di San Rocco.

La statua attualmente si presenta in assoluto stato di precarietà, ad una prima analisi appare con un impianto iconografico e tecnico sai-settecentesoo. Il busto è di legno, le gambe, le mani, la testa e il cagnolino di terracotta, che essendo di fattura artigianale veniva infornata a temperatura non adatta alla cottura dell'argilla, per cui si presentava quasi "cruda", sbriciolandosi, tenuta insieme da vari strati di carta velina incollati gli uni su gli altri.

Un precedente restauro del 1897 circa, come si è rilevato da fogli di giornali che costituivano il mantello, il vestito e il cappello di cartapesta del Santo, aveva appesantito tutta la struttura con ingenti aggiunte di strati di gesso, per cercare di tenere in piedi tutto la statua era sostenuta posteriormente da un asse e da tiranti in ferro.

Data l'instabilità dell'insieme, come prima fase di restauro, si è proceduto allo smontaggio dei pezzi che lo compongono e alla loro pulitura dai vari strati di vernice sovrapposti, si è proceduto poi ad imperniare gambe e cosce del Santo con perni filettati, per far sì che la struttura diventasse autoportante evitando gli antiestetici tiranti ed assi. Per le parti in legno, busto e base, si è proceduto alla disinfestazione con apposito prodotto contro i parassiti del legno, per poi consolidarle con resina, per dare consistenza al legno marcito.

Si è proceduto al rifacimento di pezzi mancanti (quattro dita della mano destra e il tenone che regge la testa) nonché all'incollaggio di pezzi mobili quali le palpebre e le dita della mano sinistra, e alla pulitura di pesanti strati di gesso che tenevano insieme i riccioli del Santo. Si è quindi proceduto all'assemblaggio dei vari pezzi con resine sintetiche e, una volta ottenuta la staticità dell'insieme si è passati alla fase pittorica con tempera acrilica, in quanto gli strati di pittura preesistenti formavano una rete di “craquelure" staccantesi continuamente.

L’abito del Santo è stato rifatto in stoffa, come sicuramente doveva essere in origine, dato che la tipologia della Statua rimanda direttamente a quella dei pastori dei presepi napoletani del sei – settecento.

Posizione

Via G. C. Giliberti, 85050 Grumento Nova PZ, Italia

Chiuso
Orario di apertura: solo appuntamento
  • Lunedì

    Solo tramite appuntamento

  • Martedì

    Solo tramite appuntamento

  • Mercoledì

    Solo tramite appuntamento

  • Giovedì

    Solo tramite appuntamento

  • Venerdì

    Solo tramite appuntamento

  • Sabato

    Solo tramite appuntamento

  • Domenica

    Solo tramite appuntamento

  • 26/10/2020 11:27 ora locale

Contatti
  • Via G. C. Giliberti, 85050 Grumento Nova PZ, Italia

mood_bad
  • Non sono presenti commenti
  • Aggiungi una recensione

      Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

      Privacy Settings saved!
      Impostazioni

      Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


      I cookie necessari sono assolutamente essenziali per il corretto funzionamento del sito Web. Questa categoria include solo i cookie che garantiscono funzionalità di base e caratteristiche di sicurezza del sito Web. Questi cookie non memorizzano alcuna informazione personale.

      Rifiuta tutti i Servizi
      Accetta tutti i Servizi